Pagina iniziale Servizi

Centro D’Ascolto

Centro d’Ascolto 

via delle Orfanelle, 25 – primo piano

Lunedì, martedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.00

Venerdì mattina gli operatori riceveno per fornire gli appuntamenti del servizio di guardaroba

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

È il luogo dove la comunità cristiana incontra quotidianamente le persone che vivono uno stato di disagio.

Costituisce il primo filtro per tutti i servizi Caritas ad Alessandria.
Dal Centro di Ascolto transitano le persone che richiedono servizi di base per prime necessità che comprendono:

  • servizio di mensa
  • servizio di guardaroba-indumenti;
  • servizio di dormitorio femminile e maschile.
  • servizio di prenotazione visite presso l’ambulatorio medico
  • accompagnamento ai servizi territoriali per le famiglie.

È una “porta aperta al territorio” che si caratterizza principalmente nelle seguenti funzioni:
Accoglienza. Accogliere incondizionatamente la persona nella sua integrità senza distinzione di razza, di sesso, di religione. Accoglienza come valore che ha profonde radici evangeliche.
Ascolto. Sono migliaia di operatori – in gran parte volontari – che, a nome della comunità, si impegnano ad ascoltare e “leggere” con attenzione i
racconti di sofferenza. Un servizio non necessariamente professionale, ma che nasce da un mandato della comunità cristiana.
Orientamento. La complessità della società attuale si riflette nelle storie di disagio sociale che si presentano nei centri: volti di sofferenza segnati spesso da un insieme complesso di problemi. Che vanno analizzati con cura per orientare le persone verso le soluzioni più indicate, a partire dalle
risorse presenti sul territorio (centri di accoglienza, patronati, servizi sociali).
Promozione di reti solidali. La comunità è una risorsa fondamentale spesso trascurata nei percorsi di soluzione al disagio. Il territorio diventa luogo
di promozione di reti di solidarietà che accompagnano le persone alla ricerca di risposte. I CdA si rapportano costantemente con i servizi sociali del
territorio in termini di sussidiarietà, cercando di evitare di porsi con uno stile di supplenza.
Lettura. Tradizionalmente i CdA vengono definiti “antenne della povertà” sul territorio. Attraverso indicatori comuni a livello nazionale i CdA, spesso
in collaborazione con gli Osservatori delle Povertà e delle Risorse, trasformano gli incontri quotidiani in veri e propri percorsi di osservazione del disagio sociale.

Siamo chiamati a tendere la mano ai poveri, a incontrarli, guardarli negli occhi

Papa Francesco

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://caritas.diocesialessandria.it/cookie. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy

Chiudi